yourcityyourcapital
yourcityyourcapital:

#Firenze …Quanti hanno lasciato un pezzo del loro cuore a Firenze, un pezzo della loro giovinezza e l’illusione dell’eternità…Se come nel film di Troisi e Benigni si potesse tornare indietro nella Toscana a cavallo tra 1400 e 1500, si potrebbero incontrare per le strade di Firenze, Brunelleschi e Masaccio, Donatello e Michelangelo, Lorenzo il Magnifico e il Savonarola, ognuno a fare la propria parte di architetto, pittore, scultore, principe, predicatore, per trasformare (senza volerlo e saperlo), questa piccola cittadina in riva all’Arno in un capolavoro, la “Culla del Rinascimento”. Firenze, che fino a quel momento era un città ricca ma tranquilla, diventa un nuovo modello per “l’Uomo Nuovo" che usciva dal Medioevo. In pochi chilometri, per volontà di principi illuminati e artisti geniali, cominciarono a sorgere chiese, palazzi, musei, ponti. Nelle botteghe si dipingevano opere che oggi impreziosiscono musei di tutto il mondo e che avrebbero cambiato per sempre la storia dell’arte. Sono talmente tanti i luoghi di interesse che è quasi impossibile nominarli tutti: il Duomo, il Battistero, Ponte Vecchio, Palazzo Vecchio, gli Uffizi, Palazzo Pitti, Santa Croce, San Lorenzo, Santa Maria Novella e tanto altro… camminando sembra quasi di sentire narrate le opere di Dante, Boccaccio, Petrarca.. un vero museo a cielo aperto!Di giorno Firenze fa la “secchiona”, con le bellissime opere d’arte e i suoi maestosi monumenti tutti da scoprire, ma di notte abbandona gli abiti da collegiale per sfrenarsi … In foto, il FirenzeLightFestival: che dire, oltre a città rinascimentale, Firenze vuole competere anche per il titolo di città..Illuminata!!!#YOURCityYOURCapital
 — presso Piazza Santo Spirito, Firenze.

Cool!

yourcityyourcapital:

#Firenze 

…Quanti hanno lasciato un pezzo del loro cuore a Firenze, un pezzo della loro giovinezza e l’illusione dell’eternità…

Se come nel film di Troisi e Benigni si potesse tornare indietro nella Toscana a cavallo tra 1400 e 1500, si potrebbero incontrare per le strade di Firenze, Brunelleschi e Masaccio, Donatello e Michelangelo, Lorenzo il Magnifico e il Savonarola, ognuno a fare la propria parte di architetto, pittore, scultore, principe, predicatore, per trasformare (senza volerlo e saperlo), questa piccola cittadina in riva all’Arno in un capolavoro, la “Culla del Rinascimento”. Firenze, che fino a quel momento era un città ricca ma tranquilla, diventa un nuovo modello per “l’Uomo Nuovo" che usciva dal Medioevo. In pochi chilometri, per volontà di principi illuminati e artisti geniali, cominciarono a sorgere chiese, palazzi, musei, ponti. Nelle botteghe si dipingevano opere che oggi impreziosiscono musei di tutto il mondo e che avrebbero cambiato per sempre la storia dell’arte. Sono talmente tanti i luoghi di interesse che è quasi impossibile nominarli tutti: il Duomo, il Battistero, Ponte Vecchio, Palazzo Vecchio, gli Uffizi, Palazzo Pitti, Santa Croce, San Lorenzo, Santa Maria Novella e tanto altro… camminando sembra quasi di sentire narrate le opere di Dante, Boccaccio, Petrarca.. un vero museo a cielo aperto!
Di giorno Firenze fa la “secchiona”, con le bellissime opere d’arte e i suoi maestosi monumenti tutti da scoprire, ma di notte abbandona gli abiti da collegiale per sfrenarsi … 

In foto, il FirenzeLightFestival: che dire, oltre a città rinascimentale, Firenze vuole competere anche per il titolo di città..Illuminata!!!

#YOURCityYOURCapital

— presso Piazza Santo Spirito, Firenze.

Cool!